Studiare Medicina a Roma: istruzioni per l’uso

Prendi questi articoli come delle vere e proprie guide, ma non come la bibbia. I nostri tutor cercano di essere il quanto più obiettivi possibile, ma è chiaro che la percezione di questo o quell’altro aspetto è estremamente soggettivo. Ci tengo a dirti che questa guida è stata scritta da 5 studenti universitari che studiano a Roma e l’utilità sta proprio in questo: hanno cercato di raccontarti, dall’ottica di uno studente, le cose più rilevanti.

Buona lettura 🙂

Come ci si immatricola in caso io risulti assegnato o prenotato a Roma?

L’immatricolazione all’Università di Roma la Sapienza avviene attraverso il sistema informatico Infostud. Inserendo i propri dati anagrafici e il codice del corso che si vuole frequentare (disponibile su https://corsidilaurea.uniroma1.it/) si ottengono le credenziali (costituiti dalla matricola e da una password) attraverso cui accedere al sistema informatico. Bisogna scegliere correttamente il codice del corso tenendo conto del proprio cognome (che suddivide i canali all’interno di Sapienza-Policlinico) e dell’ospedale a cui si è stati assegnati (Policlinico Umberto I, Sant’Andrea o Polo Pontino). Una volta all’interno di Infostud basterà, seguendo le istruzioni presenti sul sito stesso, pagare la prima rata della tassa universitaria per risultare immatricolati.
La confermata immatricolazione avverrà una volta che il pagamento è stato registrato all’incirca 24-48 ore dopo aver effettuato il pagamento. Chi sostiene il test alla Sapienza avrà già le proprie credenziali per cui basterà
utilizzare le stesse per completare l’immatricolazione. Anche l’immatricolazione all’università di Tor Vergata avviene attraverso il portale universitario Delphi. In questo caso essendoci un unico corso di laurea basterà seguire la procedura di immatricolazione per Medicina e Chirurgia completata anche in questo caso attraverso il pagamento. La procedura può essere effettuata solo se si risulti già assegnato o prenotato. Per le università private di Roma (Università Cattolica, Unicamillus e Università Campus Bio-Medico) in cui esiste un test a se stante, attraverso l’account creato al momento dell’iscrizione al test, se si rientra tra i vincitori in graduatoria, si
dovrà procedere al pagamento della prima rata per pre-immatricolarsi. L’immatricolazione dovrà essere completata successivamente con l’inserimento del voto di maturitò e la consegna dei documenti richiesti dall’Università (ad esempio il certificato di battesimo per l’università Cattolica).

Quali sono gli esami del primo anno di Medicina a Roma?

Gli esami del primo anno del CdL in Medicina e Chirurgia bene o male sono più o meno simili in tutti gli atenei d’Italia per quanto riguarda i primi anni, si vanno ad affrontare quelle materie non prettamente mediche, ma che andranno a costituire una base solida per costruire un buon sapere medico.
Per La Sapienza al primo anno troviamo: Biologia – Chimica – Fisica medica – Metodologia 1 – Inglese 1 – Istologia – Anatomia
Tor Vergata: Biologia e genetica – Chimica – Fisica Medica – Anatomia I – Anatomia II – Istologia ed embriologia.
Università Cattolica Del Sacro Cuore: Chimica – Fisica Medica – Biologia – Scienze Umane – Istologia – Biochimica – Anatomia I

Com’è Roma per uno studente universitario?

Vivere a Roma, come in qualsiasi altra grande città, significa avere a propria disposizione un ampio ventaglio di possibilità. Per uno studente universitario Roma è la città che può darti tutto ciò di cui hai bisogno e forse anche di più. Nella sfera del piano culturale è sicuramente una delle città che più ha da offrire in Italia, sia per i suoi importanti parchi e monumenti, ma anche grazie ai molteplici teatri e cinema, che rendono questa città estremamente vitale. Al di fuori dal panorama prettamente universitario Roma offre infiniti punti di aggregazione sociale tra universitari e non, basti pensare a zone come Piazza Bologna, San Lorenzo o Trastevere.
Se provieni da una piccola città all’inizio ti sentirai un pò smarrito, frastornato dal traffico e dal ritmo frenetico di questa città, ma passato un pò di tempo amerai Roma e non vorrai più lasciarle quel senso di libertà e di eternità che ti mancherà ogni volta che la lascerai!

Com’è il costo della vita a Roma per uno studente universitario?

Il costo della vita a Roma è abbastanza alto, anche se ovviamente è fortemente influenzato dallo stile di vita del singolo (palestra, mangiare fuori nel fine settimana, andare in discoteca, fare aperitivo ecc).
L’aspetto più costoso sono sicuramente gli affitti, che variano di zona in zona. Ad esempio vanno da 450 a 550 spese incluse in zona piazza Bologna (molto comoda per Sapienza Policlinico), mentre in zona Tuscolana (Tor Vergata) vanno da 350 a 450€ spese incluse. A questo poi va aggiunta la spesa settimanale, che dipende da quanto e cosa si mangia (circa 25-35€).
Le tasse universitarie possono variare da 200 a 3000 euro, dipende dalla media, dal reddito e così via…
Se si frequentasse la Cattolica, si salirebbe ai 10’000 con meno agevolazioni.
Altra nota dolente sono i libri di medicina, molto costosi soprattutto al primo semestre del primo anno (si va da 100 a 500 euro, dipende dal semestre)

Vorrei avere informazioni riguardo il trasferimento da un altro ateneo

Il trasferimento, come pure vi spiegheranno in segreteria amministrativa, può essere svolto secondo due procedure. Una implica la “rinuncia agli studi”, cioè la perdita di ogni esame svolto nella precedente università
la seconda invece implica il “trasferimento”, per cui gli esami svolti nel precedente corso di laurea rimarranno nella carriera universitaria dello studente. Una di queste due procedure deve essere effettuata nell’università precedente, per poter effettuare l’immaticolazione nella nuova università.

La scelta dipende dai casi. La procedura di trasferimento è più costosa.
Caso 1: sono entrato alla cattolica, mi sono immatricolato, ma poi sono entrato alla sapienza. conviene fare la rinuncia agli studi perchè non sono stati svolti esami.
Caso 2: ho fatto un anno di biologia con esami convalidabili. conviene fare il trasferimento.

Consiglio: se siete interessati ad ottenere borse di studio informatevi prima sul regolamento, poichè una delle due procedure (trasferimento o rinuncia) potrebbe comportare la perdita dei requisiti per la stessa

Vorrei avere informazioni riguardo il trasferimento interno

Per quanto riguarda l’università La Sapienza (uniroma1) vi sono due modi diversi per fare un passaggio da una facoltà ad un’altra, questi dipendono dall’anno d’immatricolazione.
In particolare, se si è iscritti al primo anno di un corso, facciamo finta sia Biologia, e non si è dato nemmeno un esame, l’università permette, tramite infostud, di passare ad un altro corso come Biotecnologie, Medicina etc…, a titolo gratuito. Questo ovviamente se si hanno tutti i prerequisiti qui indicati: https://www.uniroma1.it/it/pagina/passaggi-di-corso-nel-primo-anno-infostud.
Per i passaggi di facoltà negli anni d’iscrizione superiori al primo vi è il secondo metodo, più laborioso e non gratuito. Cerchiamo di schematizzare la cosa:
Punto 1) Fare domanda alla segreteria del proprio corso d’iscrizione
Punto 2) La segreteria deve rilasciarvi un nullaosta
Punto 3) Bisognerà pagare un tot. per la “marca da bollo”, da appiccicare su un bollettino che vi sarà rilasciato
Punto 4) Recarsi alla segreteria amministrativa della facoltà cui si vuole far domanda per entrare
Punto 5) Aspettare.
Ovviamente tutto ciò deve rispettare le scadenze date dal bando della facoltà cui s’intende iscriversi (variabili di anno in anno). Il più delle volte per fare questo lavoro vi sono al massimo 3 giorni.

Ex. Dal risultato del test di medicina all’immatricolazione, dovrete effettuare tutti i passaggi indicati per ottenere la convalida di eventuali esami provenienti dal vostro corso di laurea in 3 giorni. Sembrano tanti, ma in realtà per i fuori sede possono divenire un ostacolo: mi raccomando, andate in vacanza (o tornate a casa) ben prima del risultato del test.
Gli stessi procedimenti valgono anche per l’università Tor Vergata, cui potete trovare una pagina dedicata qui: https://docs.ccd.uniroma2.it/trasferimento/
Il loro “infostud” viene chiamato Delphi, e funziona nello stesso modo.

E ancora, per la Cattolica, università privata, sempre lo stesso ragionamento: https://studenticattolica.unicatt.it/studenti-corsi-e-carriera-passaggio-interno-di-corso-di-laurea

Infine per il Campus Bio-Medico: https://www.unicampus.it/ammissioni/lauree/trasferimenti

Qual è il miglior piano B in termini di convalida degli esami in caso non passassi il test di Medicina?

Il piano B “migliore” dal punto di vista degli esami è sicuramente la triade “Biologia/Biotecnologie/Farmacia”, per il grande numero degli stessi in comune con Medicina.
Il primo anno di queste tre facoltà contiene pressoché gli stessi esami del primo anno di medicina, si faccia eccezione per “Anatomia” che seppur presente nella facoltà di Farmacia non viene quasi mai convalidato.
Di solito si danno tutti gli esami: biologia, istologia, chimica inorganica ed organica, matematica (chiamata “calcolo” alle volte), genetica e fisica.

All’università La Sapienza è inoltre possibile dare fino a 2 esami di un altro corso di laurea tramite la procedura “Ex. Articolo 6”. Con questo, gli studenti di altri corsi di laurea possono seguire i corsi -e darne i relativi esami- di Medicina. Quelli consigliati da seguire saranno “Embriologia” e “Fisica Medica”.
(Attenzione: corsi-esame! Siccome Anatomia è più spesso divisa in 3 parti, viene considerata IDONEITA’ e non ESAME, quindi non sarà possibile darla con articolo 6)
È inoltre possibile la stessa procedura (Non chiamata Articolo 6 ma semplicemente “Corsi Singoli”, i quali dispongono di un proprio bando, consultabile sul sito dell’università Tor Vergata (uniroma2)

Dati questi esami, più quelli del vostro anno sarà possibile accedere direttamente al secondo anno di medicina, in questo modo non avrete “Perso un anno”.

Ci sono borse di studio per gli studenti? Quali sono i requisiti per ottenerle?

La Sapienza ha due principali borse di studio. Innanzitutto c’e’ l’opzione Studente Meritevole: chiunque abbia completato il ciclo di studi liceali con una votazione di 100 o 100 e lode ha diritto ad avere l’esenzione completa dalle tasse universitarie. Dovrà soltanto pagare la tassa regionale di 140 euro all’inizio dell’anno. L’esenzione viene mantenuta nel corso dei 6 anni se lo studente riesce a mantenere una votazione media annua di 28/30. C’è uno sconto percentuale sulla tasse università per gli studenti che alla Maturità abbiano conseguito una votazione tra 90 a 99. La stessa esenzione viene effettuata dall’università Tor Vergata. La seconda borsa di studio è quella concessa da Disco Lazio – Ente Regionale per il Diritto allo Studio e alla Conoscenza il cui bando di concorso è
comune anche a Università Tor-Vergata, Unicamillus e Università Campus Bio-Medico assegnata a studenti che presentino un ISEE <23.508.78 che siano in corso (cioè che siano immatricolati da un numero di anni pari a quello che frequentano basandosi sull’anno accademico in cui lo studente si è iscritto per la prima volta) e che abbiano raggiunto un numero di crediti (assegnati a seconda dell’anno e del corso di laurea) prima della consegna della domanda. Quindi se si ha gia frequentato un anno di un altro corso di laurea e si è iscritti al primo anno a medicina non si potrà fare domanda per la laurea, a meno che non si sia fatta la rinuncia agli studi nel corso di laurea frequentato prima di Medicina. Solo per il primo anno di corso verrà preso in considerazione il criterio economico con una valutazione meritocratica ex-post. Va ricordato che il bando di concorso per questa borsa di studio viene pubblicato a Giugno per cui la domanda va effettuata prima di sostenere il test. Anche l’Università Cattolica ha una borsa di studio per reddito e merito che presenta criteri di ammissione analoghi a quelli della borsa di studio Lazio DISCO. La domanda va però presentata a settembre.

A presto,

Pro-Med Family

_

Pro-Med è una community lanciata e gestita da studenti universitari che si occupa di dare supporto a tutti coloro che vogliono studiare e lavorare nell’ambito medico sanitario. “Circondati di persone, non di libri” è quello in cui crediamo di più: avere delle persone su cui fare affidamento nei momenti difficili della preparazione per il test è cruciale. Nei nostri Corsi di preparazione l’ambiente che vogliamo si respiri è di familiarità, tranquillità, condivisione: sappiamo di cosa hai bisogno, perchè dal percorso che stai percorrendo ci siamo passati anche noi.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su print
Condividi su email
small_c_popup-min

Prova la Scuola Online

Cliccando su “inizia” arriverai nell’area utente di questo sito, dove potrai effettuare la registrazione. Dopo averla eseguita, ti basterà accedere alla piattaforma per avere accesso alla prova gratuita della Scuola Online. Ogni giorno, per 3 giorni, vedrai aggiungersi nuovi contenuti. Partiamo!

Ultimi posti: quest’estate abbiamo organizzato, in 6 città italiane, dei Corsi di preparazione intensi e interattivi, per accompagnarti passo passo nel tuo cammino.