Studiare Medicina a Bologna: istruzioni per l’uso

Prendi questi articoli come delle vere e proprie guide, ma non come la bibbia. I nostri tutor cercano di essere il quanto più obiettivi possibile, ma è chiaro che la percezione di questo o quell’altro aspetto è estremamente soggettivo. Ci tengo a dirti che questa guida è stata scritta da 5 studenti universitari che studiano a Bologna e l’utilità sta proprio in questo: hanno cercato di raccontarti, dall’ottica di uno studente, le cose più rilevanti.

Buona lettura 🙂

Come ci si immatricola in caso io risulti assegnato o prenotato a Bologna ?

Nel caso in cui risultassi assegnato ti verrebbero garantiti 4 giorni per immatricolarti (5 considerando anche il giorno in cui viene pubblicata la graduatoria). La procedura è piuttosto semplice, basta infatti entrare nel proprio portale online del sito UniBo e aprire la casella “Immatricolazioni”. A questo punto si dovrà selezionare il corso di Medicina e Chirurgia e seguire le istruzioni che vengono via via indicate. Al termine della richiesta di immatricolazione si potrà procedere con il pagamento della tassa di iscrizione (circa 150 euro). Questa potrà essere pagata o direttamente online o mediante bonifico bancario. A questo punto sarà necessario andare a ritirare il tesserino universitario presso la segreteria universitaria, completando così l’immatricolazione.
Attenzione: quest’ultimo processo può essere compiuto anche oltre i 4 giorni forniti (personalmente l’ho svolto nei primi giorni di corsi, quindi anche 2/3 settimane dopo l’immatricolazione online).Nel caso in cui risultassi prenotato potrai o immatricolarti nella sede in cui sei stato effettivamente prenotato (seguendo le direttive di quell’ateneo) oppure aspettare i vari scorrimenti. Per fare ciò è necessario ricordarsi ogni settimana di confermare il proprio interesse sul portale online di Universitaly, pena l’esclusione dalla graduatoria.

Quali sono gli esami del primo anno di Medicina a Bologna?

A Bologna il primo anno di Medicina prevede nel primo semestre lo svolgimento di corsi come Fisica, Istologia e Biochimica 1 (considerabile come propedeutica biochimica). Il secondo semestre prevede invece Biochimica 2 (che completa il C.I di Biochimica da 21 cfu), Anatomia 1 e Biologia e Genetica. A questi va aggiunto un corso elettivo a scelta.

Com’è Bologna per uno studente universitario?

Dal punto di vista universitario Bologna è una città completa a 360°, potremmo definirla la città universitaria per eccellenza. Basti anche solo pensare al fatto che buona parte della popolazione è di giovane età. È una città piena di vita, sia diurna che notturna, in cui nascono moltissimi movimenti politici ma non solo e in cui è possibile comunque confrontare le proprie idee. Il polo universitario è ben raccolto nel centro della città ed è dotato di strutture storiche ma anche moderne. Sono presenti moltissimi punti di ritrovo, moltissime biblioteche e anche moltissimi pub. Sono inoltre attivi moltissimi progetti di Erasmus, sia in entrata sia in uscita, rendendo la città anche estremamente multiculturale.

Com’è il costo della vita a Bologna per uno studente universitario?

Uno dei punti dolenti della vita universitaria a Bologna è senza dubbio il costo della vita. Su tutti, il costo degli affitti. La richiesta è infatti alle stelle essendo comunque una città ricchissima di studenti. Per questo motivo già trovare un appartamento a disposizione (soprattutto nei primi giorni di ottobre) potrà sembrare impossibile. A questo si aggiunge appunto il costo dell’affitto che sfora spesso anche abbondantemente i 300 euro al mese, soprattutto per appartamenti posti all’interno o comunque nelle zone limitrofe alle mura. Dal punto di vista universitario, le tasse sono estremamente variabili a seconda delle proprie condizioni economiche. Non sforano tuttavia mai i 2000 euro annui. Importante forse per alcuni anche il prezzo di un pasto completo in mensa, che si aggira sui 6/7 euro (decisamente più elevato rispetto ad altri atenei).

Vorrei avere informazioni riguardo il trasferimento da un altro ateneo

Il candidato che si trasferisce da un’altra università deve nell’ordine:
• presentare domanda di trasferimento all’Università di provenienza;
• iscriversi seguendo le istruzioni spiegate prima, indicando università e corso di studio di provenienza;
• versare la prima rata della quota annuale di contribuzione o la monorata.
Il candidato è tenuto a versare, oltre alla prima rata della quota annuale di contribuzione per il nuovo anno accademico anche la specifica indennità di trasferimento, il cui importo è pubblicato alla pagina http://www.unibo.it/it/didattica/iscrizioni-trasferimenti-e-laurea/trasferirsi-alluniversita-di-bologna , che sarà richiesta dalla segreteria studenti all’arrivo della documentazione inviata dall’università di provenienza.
Se il candidato intende richiedere una convalida degli esami sostenuti presso l’ateneo di provenienza, deve richiedere presso la segreteria di provenienza un certificato degli esami svolti con allegato il programma dettagliato di ogni esame sostenuto.

Vorrei avere informazioni riguardo il trasferimento interno

I candidati già iscritti ad altro corso di studi dell’Università di Bologna entro i termini detti prima devono:
• pagare la rata della quota annuale di contribuzione del nuovo anno accademico per il corso di studio di provenienza ed essere in regola con i pagamenti delle tasse d’iscrizione degli anni accademici precedenti;
• compilare on line la domanda di passaggio di corso seguendo le istruzioni presenti su www.studenti.unibo.it : in particolare devono: cliccare su ‘Passaggio di corso’ e inserire i dati richiesti;
• pagare l’indennità di passaggio, il cui importo è di € 96,00 (compresi € 16,00 di imposta di bollo); è previsto l’esonero dal pagamento dell’indennità di passaggio di € 80,00 per gli immatricolati nello stesso anno accademico.

Qual è il miglior piano B in termini di convalida degli esami in caso non passassi il test di Medicina?

In generale le facoltà che ti permettono di convalidare più esami sono CTF, biotecnologie, farmacia, biologia. Tuttavia, è un discorso molto complesso e relativo a ciascun ateneo, infatti ognuno può decidere in maniera autonoma, in base al proprio piano di studi, di convalidarti un determinato esame o una parte di esso, attuando delle integrazioni una volta entrato a medicina. Dunque è a discrezione del singolo ateneo (molto spesso anche del singolo professore) e non stupirti se non ti verrà convalidato nulla, ahimé.
Detto ciò, le materie che potrebbero esserti convalidate, frequentando le università citate sopra, sono generalmente chimica inorganica e organica, fisica, biologia, statistica, anatomia 1 (sicuramente con grandi integrazioni di programma).
Il consiglio che sento di darti è di scegliere una facoltà che ti piaccia, che seguirai con entusiasmo e non solo come ripiego, perché non è detto che la tua strada sia medicina. Quindi rifletti su ciò che ti piace veramente, sulle materie che ti hanno entusiasmata di più nei tuoi anni di studio e cerca una facoltà che rispecchi queste tue passioni. Di sicuro non saranno anni persi, ma acquisirai un bagaglio di conoscenze che ti porterai dietro tutta la vita e che ti prepareranno al meglio per il test futuro.

Ci sono borse di studio per gli studenti? Quali sono i requisiti per ottenerle?

UniBo propone ogni anno moltissime Borse di studio. Ve ne sono alcune per merito e altre invece che si basano soprattutto sul reddito familiare. La più importante borsa di studio è quella ERGO. Per accedervi è necessario possedere un ISEE e un ISPE entrambi inferiori ad una soglia minima che viene stabilita di anno in anno (nel 2019 ISEE<23.000 e ISPE<50.000) facendo si che anche l’entità della borsa possa variare a seconda del patrimonio familiare (fino a 6000 euro all’anno). Oltre ai requisiti economici (fondamentali per il primo anno di immatricolazione) si vengono poi ad aggiungere anche requisiti di merito. Questo significa che una volta ottenuta la Borsa sarà necessario conseguire un certo numero di cfu entro una data prestabilita per continuare a poter usufruirne l’anno successivo. Inoltre, se non si dovesse raggiungere il numero di cfu richiesti si potrebbe dover rimborsare di tasca propria la borsa ottenuta.

Le varie Borse di studio proposte da UniBo possono essere confrontate qui.

Informazioni relative alla borsa ERGO è possibile invece trovarle qui.

A presto,

Pro-Med Family

_

Pro-Med è una community lanciata e gestita da studenti universitari che si occupa di dare supporto a tutti coloro che vogliono studiare e lavorare nell’ambito medico sanitario. “Circondati di persone, non di libri” è quello in cui crediamo di più: avere delle persone su cui fare affidamento nei momenti difficili della preparazione per il test è cruciale. Nei nostri Corsi di preparazione l’ambiente che vogliamo si respiri è di familiarità, tranquillità, condivisione: sappiamo di cosa hai bisogno, perchè dal percorso che stai percorrendo ci siamo passati anche noi.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su print
Condividi su email
small_c_popup-min

Prova la Scuola Online

Cliccando su “inizia” arriverai nell’area utente di questo sito, dove potrai effettuare la registrazione. Dopo averla eseguita, ti basterà accedere alla piattaforma per avere accesso alla prova gratuita della Scuola Online. Ogni giorno, per 3 giorni, vedrai aggiungersi nuovi contenuti. Partiamo!

Ultimi posti: quest’estate abbiamo organizzato, in 6 città italiane, dei Corsi di preparazione intensi e interattivi, per accompagnarti passo passo nel tuo cammino.