Confronto test Medicina 2020-2019: l’analisi completa

Abbiamo scritto le prossime righe per darti un feedback molto rapido riguardo al confronto tra il test di Medicina 2020 e quello del 2019. Come puoi immaginare, è piuttosto complesso essere precisi nel determinare se l’uno sia più o meno complesso dell’altro, quindi abbiamo scelto di seguire un criterio facilmente riproducibile (e condivisibile).

Abbiamo infatti suddiviso le domande di ogni sezione in 3 categorie – semplici, intermedie, difficili – secondo la nostra esperienza e secondo il nostro modo di considerare, ogni anno, le prove ed i quesiti. Non vogliamo farti perdere tempo quindi rispondiamo innanzitutto alla domanda che ti starai facendo: il test di quest’anno era più difficile del test 2019?

Secondo noi i due test sono abbastanza simili. Andiamo quindi a fare però le dovute considerazioni, sezione per sezione.

Prima di iniziare, ti lascio un po’ di risorse qui in basso:

Ora ci siamo.

__

Sezione di Cultura Generale

Riteniamo che nel 2020 la Cultura Generale sia stata leggermente più semplice rispetto al 2019. A nostro avviso, infatti, quest’anno hanno figurato circa 5-6 quiz piuttosto semplici e più di dominio pubblico, per poi lasciare spazio ad altrettanti quesiti meno immediati e su cui la conoscenza personale (e la fortuna, se avete deciso di tirare a caso dopo aver escluso qualche alternativa) hanno fatto come sempre la differenza nella Cultura Generale.

Sezione di Logica

L’analisi della sezione di Logica è certamente la più interessante di quest’anno. Infatti, senza dubbio la Logica proposta nel test 2020 si colloca ad un livello di difficoltà un po’ più alto rispetto allo scorso anno. Certo è che nel 2019 questa sezione era particolarmente agevole nella risoluzione, dunque riteniamo coerente al livello di difficoltà della prova la sezione di quest’anno.

In particolare, nel 2019 le domande erano suddivise equamente tra quiz di Logica “matematica” e “verbale”. La Logica verbale, sebbene possa essere insidiosa a modo suo, è certamente meno laboriosa e lascia meno margine d’errore rispetto ai quiz di logica matematica, che hanno invece costituito praticamente l’intera sezione di Logica di quest’anno (2020), accompagnate da un paio di quiz di Logica verbale. Per di più, proprio comparando la logica matematica tra le prove dei due anni, riteniamo di poter dire che quest’anno i quiz risultavano meno immediati.

Ricordiamo però, per concludere, che nel 2019 era presente un quiz sulle tavole di verità, un po’ meno intuitivo rispetto ai quiz classici, che invece non ha figurato quest’anno, per lasciare spazio alla più canonica logica matematica, appunto. In estrema sintesi, non possiamo dire che la Logica 2020 fosse decisamente complessa (perché certamente non lo è), tuttavia è lecito considerarla meno immediata rispetto alla logica dello scorso anno.

Sezione di Biologia

L’analisi della sezione di Biologia del test di Medicina 2020 mostra come le domande, in generale, rispecchiano la stessa filosofia del test di Medicina 2019. Infatti, circa la metà dei quiz di Biologia tratta argomenti molto basilari e che rientrano nei “must” di ogni anno.

Tra queste, ci riferiamo ad esempio ai quiz 23, 24, 25, 26, 27, 31, 35, 36, 37, 40.
Le domande in questione affrontano in modo rapido argomenti di citologia ed anatomia, passando per il ciclo cellulare.

Una seconda metà della sezione di Biologia è da ritenersi invece un po’ meno scontata, ma certamente non complessa (e.g. 30, 33, 39) e per finire abbiamo notato alcuni quesiti che richiedevano una conoscenza più approfondita degli argomenti e che quindi possiamo far rientrare nella categoria “impegnativi” (e.g. 28, 29, 32, 34). In questi ultimi, infatti, era richiesta una buona padronanza degli argomenti riguardanti il codice genetico, tale da permettere la risoluzione rapida e senza errori, oppure (quiz 28) era richiesta una conoscenza più approfondita dei costituenti cellulari del sistema nervoso.

Non ci sentiamo di dire che la sezione di Biologia del test 2020 fosse complessa. Anzi, la riteniamo assolutamente comparabile alla sezione di Biologia del test 2019, composta in modo molto simile: una decina di quiz “must” ed i rimanenti meno scontati, con qualche quiz più impegnativo (e.g. 28, 29, 30, 32).

Sezione di Chimica

Anche la sezione di Chimica del test di Medicina 2020 è sorprendentemente comparabile a quella del test 2019. In questo caso è più complesso suddividere i quiz in “facili”, “intermedi” ed “impegnativi”, dal momento che la variabilità è maggiore in termini di composizione dei due test.

Volendo essere più precisi, nel 2019 i quiz che abbiamo ritenuto un po’ sopra l’asticella erano il 41, 47 e 48. Quest’anno possiamo dire che i quiz più complessi sono nuovamente 3, ovvero il 48, 49 e 50. Oltre a questi, i rimanenti 9 quiz si ripartiscono equamente, in entrambi i test, tra quesiti molto rapidi e che prevedano conoscenze basilari da un lato, mentre dall’altro lato sono presenti quesiti leggermente più laboriosi, meno immediati, e che quindi possiamo ritenere “intermedi”.

Quiz semplici del 2019: 42, 46, 50, 51
Quiz semplici del 2020: 42, 42, 43, 44, 47

Come è chiaro, leggendo questo articolo e avendo accanto a te i test è possibile che alcuni quiz ti risultino più complessi nonostante noi non li abbiamo considerati tali e viceversa. A questo proposito è importante non incorrere nell’errore di soggettivizzare l’analisi. Infatti, è chiaro che la preparazione individuale è differente da studente a studente e solo un’analisi oggettiva dei quiz, che prescinde dalla preparazione migliore o peggiore su certi argomenti, può portare ad una comparazione credibile.

Sezione di Matematica e Fisica

È sempre molto interessante analizzare quest’ultima sezione del test, dal momento che rappresenta un “terreno di battaglia” su cui non tutti i candidati impiegano le dovute energie in termini di preparazione. Dunque, è un terreno su cui spesso vince a tavolino la porzione di studenti che invece ha scelto di investire tempo nello studio di questi argomenti e, tendenzialmente, più questi si rivelano complessi e laboriosi, più sono premiati gli studenti che non hanno trascurato di studiare Mate e Fisica.

Iniziamo dalla Matematica.

Nel complesso questa sezione ci è sembrata in linea con quella dell’anno scorso in termini di difficoltà. Forse solo un po’ meno immediata.

Non poteva mancare infatti la solita geometria, una costante del Ministero, quasi ne fossero innamorati! Che sia euclidea o analitica, infatti, negli ultimi sei anni questo argomento è stato sempre presente in Mate e Fisica. Quest’anno figuravano quiz di entrambe le tipologie di geometria menzionate. La prima, di geometria euclidea (quella classica per intenderci), non si può dire fosse di immediata risoluzione, richiedeva anzi una discreta dose di ragionamento: è uno di quei tipici quiz su cui consiglieremmo di ragionare soltanto alla fine del test, quando (e se) vi avanza del tempo.

La seconda, di geometria analitica, si può risolvere solo avendo chiari in mente alcuni principi specifici. Un quiz da ritenere poco simpatico.

Queste due domande, insomma, seppur non troppo complicate, richiedono necessariamente una buona dose di esercizio durante il training estivo. È interessante inoltre la comparsa di una new entry: una disequazione! Un argomento, questo, davvero poco frequente (non si è mai visto negli ultimi anni), ma che certamente non possiamo ritenere difficile per chi avesse una discreta preparazione.

Passando alla Fisica, possiamo dire che quest’anno ci è sembrata leggermente meno laboriosa.

L’esercizio sulla cinematica è stato certamente interessante perché posto in un modo quasi insolito, ma i due termini quadratici del tempo facevano già escludere tre alternative (senza entrare nel dettaglio in questo contesto, possiamo dire che in fin dei conti non era un quiz irrisolvibile). Il quiz sulla dinamica è stato invece molto semplice quest’anno, dal momento che bastava applicare solamente una formula (anche se poco frequente). Quello del 2019, sullo stesso argomento, è stato invece meno immediato e necessitava di un ragionamento più impegnativo. Anche per l’esercizio sui gas perfetti bastava ricordare la relazione tra pressione e volume nella trasformazione isoterma ed effettuare un calcolo piuttosto semplice. Nel 2019, invece, l’esercizio di termodinamica era poco più lungo nel ragionamento. Infine, l’esercizio sui circuiti elettrici è stato molto simile.

L’unica difficoltà in entrambi era capire in che modo erano disposti i condensatori o le resistenze, dunque li riteniamo paragonabili.

In estrema sintesi, anche l’intera sezione di Matematica e Fisica ci sembra paragonabile, in termini di difficoltà, a quella del test di Medicina 2019.

Per concludere.

Alla luce delle considerazioni fatte, ci sembra che i due test siano molto simili, in equilibrio, magari un po’ spostato verso il test di Medicina 2020 a causa della Logica un po’ meno immediata e di quella dello scorso anno.
… e il punteggio minimo di ammissione di quest’anno?

Questo non possiamo proprio stimarlo, oggi. Non abbiamo i dati necessari per rispondere a domande come questa e se rispondessimo vi manderemmo in paranoia inutilmente. Vi teniamo aggiornati anche su questo argomento su ogni nostro social, appena avremo materiale per ragionarci meglio!

Un abbraccio,

Pro-Med Family

_

Pro-Med è una community lanciata e gestita da studenti universitari che si occupa di dare supporto a tutti coloro che vogliono studiare e lavorare nell’ambito medico sanitario. “Circondati di persone, non di libri” è quello in cui crediamo di più: avere delle persone su cui fare affidamento nei momenti difficili della preparazione per il test è cruciale. Nei nostri Corsi di preparazione l’ambiente che vogliamo si respiri è di familiarità, tranquillità, condivisione: sappiamo di cosa hai bisogno, perchè dal percorso che stai percorrendo ci siamo passati anche noi.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su print
Condividi su email
small_c_popup-min

Prova la Scuola Online

Cliccando su “inizia” arriverai nell’area utente di questo sito, dove potrai effettuare la registrazione. Dopo averla eseguita, ti basterà accedere alla piattaforma per avere accesso alla prova gratuita della Scuola Online. Ogni giorno, per 3 giorni, vedrai aggiungersi nuovi contenuti. Partiamo!

Ultimi posti: quest’estate abbiamo organizzato, in 6 città italiane, dei Corsi di preparazione intensi e interattivi, per accompagnarti passo passo nel tuo cammino.